Pagine

venerdì 31 ottobre 2008

SI’ al REFERENDUM contro la riforma Gelmini, senza se e senza ma.

Pubblico una lettera di Salvatore Bruno, candidato alla segreteria nazionale dei giovani democratici, sul referendum abrogativo proposto da Veltroni:
"Che il mondo sia rovesciato sono d’accordo ma certe affermazioni mi lasciano allibito. Giulia Innocenzi: “No al Referendum”.Il partito Radicale ha fatto battaglie referendarie sulle più svariate questioni, a volte temi importanti come l’aborto e il divorzio altre volte su tematiche più discutibili. Insomma hanno utilizzato il Referendum come strumento di battaglia politica.Giulia Innocenzi, radicale non iscritta al PD, ci dice: “Perché anziché promuovere un referendum che nulla può fare, non ci facciamo promotori di un disegno di legge che elimini gli sprechi dell'università e la ricerca, così da non fare ricadere sugli studenti i tagli che comunque verranno effettuati?”Vabbé Giulia abbiamo capito oltre a non essere perfettamente in sintonia con il partito democratico non sei più in sintonia con lo spirito e l’ardore referendario dei compagni radicali.Oppure sei d’accordo con la Riforma Gelmini ed in particolare con il maestro unico? Ancora scuola pubblica o privata? Ritieni che un grembiulino e un voto in condotta ristabiliscono ordine nel sistema formativo italiano?Personalmente ho solo una certezza che sosterrò il Referendum nella speranza che i comitati promotori non siano solo quelli del PD ma possano essere allargati alle associazioni studentesche ed universitarie, a quelle dei genitori e a tutti i partiti che vorranno aderire."

Salvatore Bruno - candidato segretario nazionale PD

martedì 28 ottobre 2008

Dieci righe al partito...


Salvatore, il candidato che appoggio per la segreteria nazionale, mi ha chiesto di scrivere una decina di righe rivolte al Partito Democratico. Non sapevo bene cosa volesse farci, l'ho scoperto stamattina guardando le email: ha messo queste dieci righe sul suo blog http://salva.ilcannocchiale.it e sul blog dei Giovani Democratici http://primariegd.ilcannocchiale.it a lui va il mio grazie e a voi la richiesta di fermarvi ancora poco a leggere:
"Sono Alberto Spatola, ho 16 anni e vi scrivo da Genova, luogo in cui sono candidato per l'assemblea nazionale dei giovani democratici.
Mi candido per avere un partito democratico diverso, un partito che faccia della partecipazione la sua bandiera, un partito che sappia rappresentare l'Italia che vuole cambiare, che vuole essere protagonista nei territori.
Per rappresentare questo paese il P.D. deve saper scendere dalle proprie stanze, riscoprire umilmente la bellezza di far politica e rappresentare chi ha ancora speranza.
Speranza di dare ai giovani un futuro non atipico e precario, speranza di togliere al meridione e a tutto il paese il giogo delle mafie, speranza di arrivare ad una democrazia compiuta, speranza di far sì che non si muoia sul lavoro, speranza in uno sviluppo sostenibile, rinnovabile…
Speranza nel PROGRESSO.
Alberto Spatola"

venerdì 24 ottobre 2008

Stasera tutti a Roma


Stasera partirò per andare a Roma. Andrò alla manifestazione del P.D. per partecipare ad un evento che, speriamo, risveglierà le coscienze di un paese addormentato. E staccandomi per ben un giorno dal mio quartiere vi saluto.
P.S. mancano -28 giorni alle primarie dei giovani del Partito Democratico... aspettatevi aggiornamenti. Nel frattempo vi invito a firmare la petizione Salva l'Italia e la sottoscrizione della mia candidatura all'assemblea nazionale giovanile. Per concordare un incontro (porto io moduli e penna) la mia email è spatolaa@gmail.com.
Per chi avesse un profilo Facebook sono anch'io presente nel mondo facebookiano... studierò come fare un link dal blog al profilo.
Se vedemu.

Alberto Spatola

giovedì 16 ottobre 2008

Ora si inizia!

Facciamo rete! Abbiamo un mese di tempo per portare a votare più giovani possibile.
In Liguria molti hanno visto in Salvatore Bruno una valida alternativa a chi ragiona ancora alla vecchia maniera, a chi non riesce a separarsi dalle logiche di partito.
NON disperdiamoci, Facciamo rete! Creiamo un gruppo di persone che a Genova presenti Salvatore e lo porti al miglior risultato.
Organizziamo volantinaggi, incontri, teniamoci semplicemente informati....
...Incominciamo col far girare le informazioni al nostro interno. Scrivete a spatolaa@gmail.com un email con oggetto "Io sostengo Salvatore Bruno" per ricevere le news di Salvatore e l'elenco delle iniziative a suo sostegno in provincia di Genova.
Vi consiglio di visitare il blog http://salva.ilcannocchiale.it/ in cui Salvatore tiene un diario delle primarie.
A presto.

Alberto Spatola

P.S.: Mi distacco per ora dalla webcam perché mi accorgo d'essere innaturale di fronte a quell'aggeggio.
Molti mi hanno detto che sono particolarmente femminile nel video, e probabilmente è vero, ma loro non sanno l'imbarazzo che si prova di fronte a quel piccolo robottino. Quindi ritorno alla mia cara forma scritta. Userò il video solo se necessario.

mercoledì 15 ottobre 2008

Primarie dei Giovani Democratici, Quando?

IL 21 NOVEMBRE, DALLE 9 ALLE 23,
IN TUTTA ITALIA SI TERRANNO LE PRIMARIE DEI GIOVANI DEMOCRATICI,
QUESTA è LA DATA UFFICIALMENTE UFFICIALE.
PARTECIPIAMO NUMEROSI E OVVIAMENTE... VOTATE ALBERTO SPATOLA, ASSEMBLEA NAZIONALE,
E SALVATORE BRUNO PER LA SEGRETERIA NAZIONALE.
PORTATE DUE AMICI AL SEGGIO, VI ASPETTO.
A PRESTO L'ELENCO DI DOVE SI VOTA...
Alberto Spatola

giovedì 2 ottobre 2008

Salvatore Bruno

Qualche riga sotto ho scritto che il segretario nazionale giovanile può essere appoggiato solo dalla nomenklatura perchè sono richieste troppe firme per chi non ha dietro un'organizzazione.
Non mi rimangio quelle parole, ma non avevo tenuto conto che ci sono organizzazioni ed organizzazioni.
La situazione per ora sembra essere questa:
una giovane radicale (il qual partito radicale, per quanto mi sia personalmente simpatico, non è nel P.D.) si è candidata e il vecchio segretario della sinistra giovanile casualmente si ritrova appoggiato dall'eccezionalmente monolitico partito democratico.
Monolitico o quasi. La solita Bindi spariglia le carte: un giovane, Salvatore Bruno, amico della Bindi, si candida e grazie alla rete dei "democratici, davvero" sta raccogliendo le sue firme per divenir segretario nazionale.
Io appoggierò Salvatore Bruno, e quest'oggi pomeriggio sarò in giro per Sestri a raccogliere firme per la sua candidatura.
Io anticlericale ed ateo che appoggio "un uomo della Bindi"?!
Tranquilli, niente paura, leggete la presentazione di Salvatore Bruno e scoprirete che per fortuna non è un ragazzo tutta chiesa e chirichetti:
"Mi chiamo Salvatore Bruno, ho 26 anni, abito a Carmignano, in provincia di Prato. Vivo con mio padre Giuseppe, operaio nel settore calzaturiero, mia madre Gina, cameriera ai piani in un albergo e mia sorella Valentina, cameriera in un ristorante.
Sono studente universitario alla facoltà di Giurisprudenza a Firenze.
Per la verità sono in fase di preparazione della tesi e spero di laurearmi il prima possibile. I miei interessi di studio riguardano in particolar modo il diritto del lavoro e le relazioni di questo con le normative europee.
Mi sono diplomato come ragioniere all’ITC “P.Dagomari” di Prato dove per due anni consecutivi sono stato rappresentante della “Consulta degli studenti”.
Mi sono iscritto ai DS nel novembre 2005; con altri ragazzi, ho fondato il Circolo di giovani “J. Palach” con lo scopo dichiarato di avvicinare i nostri coetanei alla politica. Da questo piccolo nucleo nel luglio 2007, dopo vent’anni di inattività, è nata la festa dell’Unità di Carmignano e quest’anno la prima festa del Pd.
Sono Consigliere comunale del mio Comune dal maggio 2006 e mi occupo prevalentemente di politiche giovanili. Ad esempio, con alcuni ragazzi del territorio e la collaborazione del competente assessorato, abbiamo creato circa un anno fa il “Forum dei giovani”, un organismo che permette agli under 30 di relazionarsi ed elaborare progetti compatibili con le loro esigenze.
Faccio parte della Direzione provinciale del Pd di Prato e del Direttivo regionale toscano dell’Associazione Nazionale Partigiani Italiani. Contribuire a mantenere viva la memoria e a valorizzare i fondamenti della nostra Repubblica, mi carica di entusiasmo: quella tessera in cui si è qualificati come antifascisti, è per me una punta d’orgoglio.
Ho partecipato attivamente alle primarie del 14 ottobre 2007 sostenendo convintamene la proposta politica e la candidatura di Rosy Bindi. Sono stato eletto costituente nazionale del Pd nella lista “Democratici, davvero.”.
Ho una grande passione per il teatro vernacolare fiorentino: insieme ad un gruppo di amici, abbiamo messo su una compagnia teatrale che porta in giro per la provincia pratese e non solo, testi vernacolari: l’obiettivo è “strappare” alle persone un sorriso, e non sempre dopo una settimana di lavoro e in questa Italia, è così facile.
Salvatore Bruno"

Alberto Spatola